Home Approfondimenti Cosa serve per fare il passaporto? Ecco tutta la procedura da seguire

Cosa serve per fare il passaporto? Ecco tutta la procedura da seguire

da Amalia

Nel periodo natalizio uno dei passatempi maggiormente amati dagli italiani è proprio un viaggio all’estero: viaggiare, infatti, permette di aprire i propri orizzonti e di prendersi anche un bel periodo di pausa dopo mesi di stress accumulato. Tuttavia, per non escludere dal proprio itinerario viaggi posti davvero molto interessanti, di notevole importanza è il passaporto; la procedura per richiedere il passaporto non è sempre molto semplice e richiede svariati mesi se non viene inoltrata nella maniera corretta. Per questo motivo oggi scopriamo insieme tutto quel che serve per richiedere il passaporto: ecco tutta la procedura da seguire.

Passaporto: cos’è e a cosa serve

Il passaporto è un documento di viaggio molto importante in quanto permette di viaggiare all’interno dei paesi che non hanno aderito all’Unione Europea, per i quali basta essere in possesso di un documento di riconoscimento valido per l’espatrio. Il passaporto elettronico è costituito da un libretto di 48 pagine a modello unificato; la sua copertina è dotata di un microchip contenenti le informazioni relative ai dati personali e nella seconda pagina è presente la firma digitalizzata del titolare.

La procedura burocratica da seguire

Può essere rilasciato dalla Questura, dall’ufficio passaporti del commissariato di pubblica sicurezza, dalla stazione dei Carabinieri e la richiesta può essere inoltrata anche online mediante il sito di Agenda all’indirizzo https://www.passaportonline.poliziadistato.it: mediante la richiesta online potrete eliminare le lunghe attese negli uffici e prenotare ora, data e luogo.

Necessariamente le impronte digitali dovranno essere acquisite negli uffici della Polizia di Stato. Per i minori che decidono di richiedere il passaporto, la procedura rimane invariata ma essi, in aggiunta, dovranno avere il consenso di entrambi i genitori anche se separati. Nel caso voi vi troviate all’estero, esso viene rilasciato mediante le Rappresentanze diplomatiche-consolari.

Il costo totale del passaporto elettronico è di 116 euro (42,50 euro da pagare mediante un bollettino intestato al Dipartimento del Tesoro del MEF e 73,50 euro del bollo del passaporto) ed esso, inoltre, ha una durata decennale: alla scadenza della validità, la cui data è riportata all’interno del documento, non si rinnova ma bisogna richiedere l’emissione di un nuovo passaporto.

Nel caso, inoltre, voi decidiate di visitare gli Stati Uniti D’America dal 2009 sono state introdotte nuove normative:è obbligatorio, infatti, inoltrare una richiesta online denominata ESTA per coloro che intendono usufruire del programma Visa Waiver Program senza aver necessariamente un visto. Per coloro che non dispongono dei requisiti necessari, dovranno richiedere il visto entro 72 ore dall’imbarco: esso è valido per la durata di due anni o sino alla scadenza del passaporto.

Potrebbe interessarti