Home Shop Migliori scarponi da trekking: guida alla scelta, opinioni e prezzo

Migliori scarponi da trekking: guida alla scelta, opinioni e prezzo

da Serena

Chi ama l’avventura all’aria aperta e i percorsi meno battuti non può fare a meno di munirsi dell’abbigliamento, delle calzature e degli accessori necessari. Gli scarponi da trekking si rendono obbligatori per affrontare al meglio strade e sentieri di campagna. La scelta delle calzature più idonee non deve essere lasciata al caso. La salute dei piedi, durante un percorso come quello di trekking, influenza anche la postura della schiena e la distribuzione del carico sugli arti inferiori.

A garantire la percorribilità nei vari sentieri dedicati al trekking sono proprio le calzature più adatte. Gli scarponi da trekking devono aderire perfettamente al terreno, dimostrandosi stabili anche su in condizioni climatiche sfavorevoli. La maggior parte dei sentieri di campagna può presentare diversi gradi di pendenza, scivolosità, fangosità del terreno, oppure neve mista a ghiaccio. A fare la differenza sono proprio le calzature più idonee.

Sul mercato odierno si trova un’ampia scelta in campo calzature da trekking, suddivise per categorie femminili, maschili, unisex oppure per bambini. Approcciarsi per la prima volta all’acquisto di un paio di scarponi da trekking potrebbe tuttavia celare diverse insidie. Ma ecco che in vostro aiuto si presenta l’odierna guida dettagliata in ogni particolare!

Caratteristiche da valutare al momento dell’acquisto degli scarponi da trekking

Gli scarponi da trekking si rendono necessari per affrontare i terreni sterrati e sconnessi tipici dei percorsi di campagna o montani. Una delle particolarità principali è la resistenza dei materiali di realizzazione, resistenti all’usura e agli urti. Questa tipologia di calzature deve rispondere alle diverse eventualità accidentali, come al rischio di urti contro sassi e rami, resistendo alle cadute. Oltre alla qualità dei materiali anche la comodità della calzatura si rivela estremamente importante.

Per comodità devono essere valutati alcuni parametri come lo spazio tra l’alluce del piede e la punta degli scarponi. In questo caso tale distanza non deve risultare né eccessivamente ampia, né eccessivamente stretta ma equilibrata. Soltanto testando la camminata delle calzature è possibile valutare con precisione questa caratteristica. Il giusto mix previene la maggior parte dei disturbi che si possono incontrare dopo un periodo prolungato di camminata come le piaghe, le vesciche, gli sfregamenti e gli arrossamenti.

Scegliendo una scarpa non idonea alle proprie esigenze fisiche si va incontro alla possibilità di dover abbandonare il percorso nel bel mezzo del sentiero. Anche la marca aziendale del prodotto gioca un ruolo di primo piano al momento della scelta commerciale. Un paio di scarponi da trekking di buona qualità deve rispondere ad un rapporto qualità prezzo bilanciato, diffidando dalle promozioni eccessivamente accattivanti e dai marchi di fabbrica sconosciuti. Scegliendo i propri scarponi da trekking direttamente all’interno di uno dei negozi commerciali dislocati sul territorio sarà possibile effettuare una prova, per camminare al loro interno alcuni minuti.

In questo modo è possibile verificare di persona eventuali difetti della calzatura, evitando qualsiasi rischio per la salute dei piedi una volta giunti sul posto meta del percorso trekking. Gli arti inferiori tendono a gonfiarsi dopo ore di cammino impegnativo come quello rappresentato dal trekking. Il modo migliore per prevenire questo rischio è quello di affidarsi ad una calzatura comoda, resistente e performante.

La suola deve presentare un rinforzo anti-urto, anti-scivolo e anti-usura, preferibilmente a solchi profondi, mentre le stringhe non devono essere troppo lunghe, ma resistenti. I materiali di realizzazione esterni devono dimostrarsi impermeabili, in grado di resistere alla pioggia e alle eventuali pozzanghere o corsi d’acqua a scarsa profondità.

I migliori scarponi da trekking presenti in commercio

Quali sono i migliori scarponi da trekking sui quali concentrare i propri acquisti? Alcune tipologie di calzature meglio si adattano per affrontare strade sterrate e sentieri montani, come le Alpi e le zone più collinose. Sul mercato odierno si trovano molte proposte dedicate alle calzature maschili, femminili e per i bambini, ma anche versioni unisex per rispondere a qualsiasi gusto ed esigenza personale.

SALEWA Condor Evo Gtx

Tra gli scarponi da trekking da uomo di maggiore qualità si trova il modello SALEWA Condor Evo Gtx. La fascia di costo medio-alta si aggira intorno ai 235,40 e 300 euro a seconda delle due varianti disponibili. I materiali esterni sono realizzati in pelle, mentre la fodera in tessuto. La suola è sintetica, supportata da un tacco a zeppa anti-scivolo. La chiusura della calzatura è stringata e la comodità si presenta particolarmente positiva.

The North Face Hedgehog Trek Gore-Tex

Uno dei migliori scarponi da trekking da donna è il modello The North Face Hedgehog Trek Gore-Tex. A seconda delle due proposte disponibili gli scarponi oscillano in un prezzo di vendita tra i 147,86 e i 181,99 euro. I materiali di qualità esterni si alternano in scamosciato e nubuk, integrando una fodera in tessuto. La suola si presenta in gomma, mentre la chiusura è di tipologia stringata. The North Face Hedgehog Trek Gore-Tex si adatta a qualsiasi percorso di trekking, resiste alle usure e non perde stabilità nei dislivelli. 

CMP Rigel Mid

Il modello CMP Rigel Mid è unisex e si adatta alle esigenze femminili e maschili. Questa versione si presenta maggiormente economica con un prezzo variabile da 37,73 a 69,95 euro. Esternamente gli scarponi sono realizzati in pelle, con una fodera di tessuto sintetico e gomma anti-scivolo. Grazie alla chiusura a strappo si rendono più facilmente indossabili. CMP Rigel Mid si presta a tutti i percorsi di trekking montani.

AKU 885.4, A Collo Alto

Anche il modello AKU 885.4, A Collo Alto è unisex e può essere scelto e indossato da qualsiasi acquirente. Il prezzo di mercato degli scarponi da trekking oscilla tra i 140,90 e i 183,77 euro. La pelle scamosciata riveste i materiali esterni della calzatura, con una fodera sintetica e una chiusura stringata. Il tacco anti-scivolo presenta un’altezza pari a 3 cm, adattabile a qualsiasi percorso montano.

Classi degli scarponi da trekking e suggerimenti

Gli scarponi da trekking si suddividono in diverse classi di appartenenza, relative al peso, alla stabilità, alla impermeabilità e al supporto del carico. Le calzature da trekking di Classe A si prestano maggiormente ai terreni montuosi più morbidi, esteticamente simili alle scarpe classiche da ginnastica dal peso leggero. Gli scarponi da trekking di Classe B vantano un peso medio, adattandosi sopratutto alle escursioni alpine, con un supporto migliore rispetto alla classe precedente.

Gli scarponi da trekking di Classe C sono definiti pesanti ‘Off Trail’, pensati per affrontare i terreni più accidentati. Gli scarponi da trekking di Classe D, dal peso superiore, sono perfette per i percorsi delle montagne più impervie, resistendo alle basse temperature. Generalmente gli scarponi di Classe D si identificano come calzature per le escursioni e l’alpinismo. Prima di scegliere le scarpe più adatte è necessario soffermarsi sulla tipologia di percorso che si intende intraprendere, le condizioni atmosfere climatiche e lo stato del terreno che si andrà ad affrontare.

Potrebbe interessarti