Home Italia Sacra di San Michele: dove si trova, come arrivare a piedi, storia e curiosità

Sacra di San Michele: dove si trova, come arrivare a piedi, storia e curiosità

da Amalia

L’Italia è una nazione relativamente piccola, ma ricca di grande cultura e bellezza: basta voltarsi attorno e scoprire l’immenso potenziale presente nei borghi e nei paesini. Spesso questa grande bellezza viene trascurata, poiché tendenzialmente si tende a rivolgere l’attenzione verso le grandi città e le grandi nazioni: tuttavia questo porta a commettere l’errore di sottovalutare il patrimonio artistico e culturale che ci circonda. Oggi scopriamo insieme uno dei maggiori capolavori presenti in Italia, la Sacra di San Michele: dove si trova, come arrivare a piedi, storia e curiosità.

Sacra di San Michele: dove si trova

La Sacra di San Michele, chiamata anche l’Abbazia di San Michele della Chiusa, è uno dei monumenti fondamentali e di grande importanza per il Piemonte: questo complesso architettonico è situato sulla vetta del monte Pirchiriano, a soli 40 km da Torino, all’imbocco della val di Susa, tant’è che da esso si può ammirare un panorama fantastico, capace di togliere il fiato di tutto il capoluogo piemontese.

Cosa vedere

La chiesa fu costruita intorno al XII secolo e fu dedicata all’Arcangelo Michele: all’interno della chiesa, inoltre, sono stati sepolti alcuni membri della famiglia reale dei Savoia.  Il complesso è tappa fondamentale di un pellegrinaggio che va da Moint Saint-Michel (in Francia) sino a Monte Sant’Angelo (in Puglia): un cammino davvero molto suggestivo e di grande impatto per tutti i fedeli.

Ciò che offre principalmente l’Abbazia, in primo luogo, è la bellezza del panorama che si può ammirare, essendo la piccola chiesa immersa nel verde; in secondo luogo è possibile ammirare, inoltre, la Statua di San Michele Arcangelo scolpita da Paul dë Doss-Moroder, lo Scalone dei Morti con il Portale dello Zodiaco e la  Torre della Bell’Alda.

Come arrivare

Uno dei metodi per raggiungere la Sacra di San Michele è di certo a piedi, essendo il percorso un itinerario escursionistico: sono previsti 4 differenti itinerari per raggiungere il complesso. Il percorso più semplice da seguire è di certo quello che parte dal comune di Sant’Ambrogio, di fronte la chiesa di San Giovanni Vincenzo: il percorso è lungo 3 km e presenta un dislivello 609 m.

Il percorso parte dalla chiesa di San Giovanni Vincenzo lungo una strada asfaltata, continuando però su una mulattiera sino alla Borgata San Pietro. Percorrete il cammino delle 15 croci della via Crucis, giungendo a San Pietro dove dovrai proseguire sino al Piazzale della Croce Nera dove avanzando per un altro po’ troverai l’ingresso dell’abbazia.

Potrebbe interessarti