Home Italia Vacanza a Roma: cosa fare, cosa vedere, dove dormire e cosa mangiare

Vacanza a Roma: cosa fare, cosa vedere, dove dormire e cosa mangiare

da Serena

Roma, capitale della Repubblica Italiana e capoluogo della regione Lazio, è una delle mete vacanziere più rinomate di sempre. Nell’intero corso dei suoi tre millenni storici la Roma eterna vanta il primato di prima metropoli italiana, ricca di storia, cultura, siti di interesse e monumenti. Dal punto di vista delle influenze storiche, artistiche e culturali Roma ha influenzato per secoli la storia italiana dai costumi, alla religione, alla filosofia. Il centro e i suoi dintorni sono odiernamente meta di un flusso turistico in qualsiasi stagione dell’anno.

A seconda del tempo a disposizione Roma può essere visitata per intero intraprendendo un viaggio interno alla scoperta delle sue meraviglie sia a piedi, sia in bicicletta. La morfologia del territorio offre a tutti gli amanti della natura e delle aree verdi la possibilità di alternare siti cittadini a densità elevata di traffico a strade secondarie, per immergersi nelle campagne, fino alla santa sede della città del Vaticano.

Molti dei monumenti e degli edifici storici di Roma sono parte delle ricchezze artistiche mondiali, simbolo incontrastato della dominazione imperiale romana. Quando si pensa a Roma capitale e città non si può fare a meno di citare il Colosseo, la Basilica di San Pietro, il Musei Vaticani, i Colli romani, Piazza Navona e Piazza di Spagna, la Fontana di Trevi. Ma queste sono soltanto alcune delle bellezze racchiuse all’interno di una delle metropoli più belle del mondo. Roma si cela anche nei suoi percorsi alternativi e incontra le esigenze di qualsiasi avventuriero.

All’interno della città si può usufruire dei trasporti pubblici, del bike sharing, della stazione metropolitana e del servizio taxi per muoversi agevolmente da una parte all’altra del centro. Roma merita indubbiamente una guida speciale dettagliata per non tralasciare nulla al caso. Prosegui la lettura per saperne di più!

Cosa vedere a Roma

L’appellativo di Roma Eterna fu attribuito alla città dal poeta latino Tibullo, oltre due millenni fa. L’eternità del concetto risiede nei suoi monumenti ed edifici storici, come il Colosseo. Roma viene inoltre identificata come la città dei Sette Colli, in relazione ai suoi sette Re, la quale accoglie internamente anche la città del Vaticano, simbolo della cristianità cattolica. A differenza di altri luoghi Roma può essere visitata in qualsiasi periodo dell’anno grazie alle sue innumerevoli attrattive.

Il Colosseo

Ubicato nel centro storico romano si trova il Colosseo, l’anfiteatro più grande del mondo, dove si tenevano gli scontri cruenti tra Gladiatori. L’edificio accoglie fino a 50.000 visitatori e merita una visita dettagliata all’interno della sua arena. Il sito è spesso affollato e potrebbero rendersi necessarie diverse ore di attesa per l’acquisto dei biglietti.

Online è possibile prenotare una vista guidata al Colosseo grazie all’opzione ‘salta-fila’, oppure optare per l’acquisto del City Pass (della durata di 3 giorni) grazie al quale visitare il meglio della città ad un prezzo promozionale.  Il costo dei biglietti prenotati con anticipo si aggira intorno alle 16/21 euro. 

Foro Romano, Colle Palatino e Piazza Venezia

Il biglietto per visitare il Colosseo include anche il Foro Romano e il Colle Palatino. Il Foro rappresentava il centro della vita cittadina romana in passato, tra edifici storici amministrativi e siti religiosi. Il Colle Palatino rientra all’interno di uno dei Setti Colli ed è il luogo mitologico dove la lupa allattò Romolo e Remo. A poca distanza dal Foro Romano si può visitare anche Piazza Venezia, dalla quale si possono intraprendere tutte le direzioni per il centro della città. Nella piazza si può ammirare il monumento dedicato a Vittorio Emanuele II e la colonna di Traiano. 

Piazza del Campidoglio

A Roma è impossibile non visitare Piazza del Campidoglio. Per raggiungerla è sufficiente risalire la scalinata del monumento dedicato a Vittorio Emanuele II. In antichità la Piazza del Campidoglio comprendeva il fulcro della vita politica e religiosa della città, progettata da Michelangelo.

Tra i siti di interesse si trovano il Palazzo Senatorio, il Palazzo dei Conservatori e Palazzo Nuovo, il quale comprende al suo interno il Museo Capitolini e il Museo di Arte e Archeologia. I biglietti per i vari musei possono essere prenotati con anticipo via web, al costo medio di 19 euro.

Il Pantheon romano

Uno degli edifici storici meglio conservati di tutta la capitale è sicuramente il Pantheon. L’edificio vanta un ricco afflusso di turisti provenienti da ogni parte del mondo. In origine il Pantheon fu edificato per il culto delle divinità, trasformato successivamente nella chiesa cristiana nel settimo secolo. In questo caso non è necessario prenotare alcun biglietto in quanto la visita al suo interno è totalmente gratuita. All’interno del Pantheon si trovano la tomba del famoso pittore Raffaello e quella del primo Re d’Italia, Vittorio Emanuele II. 

Piazza Navona

Nel cuore del centro storico romano non si può rinunciare ad una visita nella Piazza Navona. Poco distante dal Pantheon è quindi possibile proseguire l’itinerario della città eterna verso questa famosa piazza. L’area ospita la Fontana dei Quattro Fiumi, la Fontana del Nettuno e la Fontana del Moro dove fermarsi per scatti fotografici e selfie. Piazza Navona ospita diversi bar e strutture ristorative dove concedersi una pausa stuzzicante.

Fontana di Trevi

Un altro monumento che caratterizza la città di Roma, apparsa anche all’interno di diverse opere cinematografiche, è la Fontana di Trevi dove ogni turista e residente si è ritrovato, almeno una volta, a lanciare monetine al suo interno esprimendo i propri desideri.

Nel bacino della fontana si trovano diverse statue tra cui una conchiglia trainata da cavalli marini, alla guida del carro di Nettuno. A causa della folla sempre presente potrebbero occorrere diversi minuti prima di riuscire ad avvicinarsi alla fontana di Trevi.

Le vie dello shopping romano

Nella città italiana per eccellenza è quasi impossibile non lasciarsi attrarre dalle numerose vetrine. Le vie dello shopping più famose di Roma si trovano in Via del Corso e Via Condotti. In quest’ultima si possono trovare i marchi leader della moda internazionale, come Prada, Armani, Dolce & Gabbana, etc.

Piazza di Spagna

Un’altra immancabile tappa è Piazza di Spagna, anche quest’ultima sede di diverse fiction televisive italiane. La piazza si affaccia ai piedi della scalinata verso la chiesa della Trinità dei Monti, uno dei ritrovi popolari più affollati del centro. Ad impreziosire il tutto si trova anche la fontana della Barcaccia. 

Le Chiese di Roma

Roma offre un’ampia varietà di attrazioni storiche, artistiche e religiose. Perché non visitare anche alcune delle chiese più importanti d’Italia? Prima tra queste merita sicuramente una tappa la Basilica di San Pietro nel Vaticano, per un costo medio del biglietto di circa 19 euro.

La Basilica di San Giovanni in Laterano ospita una serie di affreschi, dove ammirare anche la scala Santa dove salì Gesù. Il costo medio del biglietto è di circa 10 euro. La Basilica di San Paolo Fuori le Mura ospita invece la tomba di San Paolo e le rappresentazioni della vita dei monaci. Il costo medio del biglietto è di soli 10 euro.

La Basilica di Santa Maria Maggiore è il più grande santuario eretto in divinazione della Vergine Maria. Tra le altre chiese di importanza minore si trovano: Chiesa del Gesù, la Basilica di San Pietro in Vincoli, la Basilica di Santa Maria in Trastevere, la Basilica di San Clemente al Laterano, la Chiesa di Santa Maria della Concezione e la Chiesa di Sant’Ignazio di Loyola. 

Villa Borghese

A pochi passi dal centro romano si trova uno dei parchi pubblici più suggestivi dell’intera capitale. I giardini di Villa Borghese offrono la possibilità, a tutti gli amanti della natura, di concedersi qualche ora di relax lontani dal traffico cittadino. Al suo interno si trova anche un lago immerso nella vegetazione, statue e fontane. Questi giardini comprendono due differenti aree di ingresso da Porta Pinciana e Piazzale Flaminio.

Il parco di Villa Borghese comprende anche il Museo La galleria Borghese, per un costo medio del biglietti di circa 20 euro; il Museo Nazionale Etrusco con un costo d’ingresso di 15 euro; la Galleria Nazionale d’Arte Moderna con un prezzo d’ingresso medio sui 10/11 euro.

I Musei romani

Roma è anche la sede di diversi musei importanti. Pernottando nella città per pochi giorni non è possibile riuscire a visitare tutti i maggiori siti di interesse, ma alcuni valgono la pena di essere citati. Tra i Musei più interessanti si possono visitare i musei Capitolini in Piazza del Campidoglio, gli otre 13 musei del Vaticano; il Museo Palatino, la Galleria Nazionale d’Arte Antica. 

Il ponte e Castel Sant’Angelo

Il ponte e Castel Sant’Angelo di Roma merita un’altra visita a parte. Sulla sua sponda opposta si trova inoltre il castello omonimo, mentre le decorazioni presenti sul ponte rappresentano una ricchezza artistica di valore inestimabile, realizzate da Bernini. In totale si trovano 10 statue raffiguranti diversi angeli, mentre la progettazione del ponte si deve all’imperatore Adriano, originariamente edificato per fuggire dal mausoleo e come collegamento con la città del Vaticano. Per visitare il castello si possono prenotare i biglietti online, ad un prezzo medio di circa 20 euro.

Piazza del Popolo

Nelle vicinanze di Villa Borghese, sopra citata, si trova anche la Piazza del Popolo tra le più grandi per estensione della città. Al suo interno si trovano ben tre chiese, l’obelisco e diverse fontane. Lo scenario si adatta ai selfie e alle fotografie ricordo e si dimostra spesso affollata.

Città del Vaticano

La capitale romana è famosa anche per la presenza della santa sede del Vaticano, residenza del Papa. Nonostante si tratti di una delle nazioni più piccole del mondo la città del Vaticano racchiude al suo interno un’inestimabile patrimonio artistico e storico. In visita al Vaticano è comune trovare le Guardie Svizzere, le quali presentano giuramento direttamente al Papa in carica.

Una volta entrati in Vaticano ci si ritrova davanti a Piazza San Pietro, sulla quale si affaccia la  Basilica di San Pietro dove il Papa tiene i suoi discorsi ai fedeli. A circondare la piazza si trovano circa 280 colonne e 145 statue raffiguranti diversi santi cristiani. La Basilica di San Pietro è visitabile sotto prenotazione dei biglietti al costo medio di circa 20 euro. La visita al suo interno comprende 323 gradini e viene sconsigliato alle persone che soffrono di claustrofobia.

Trastevere romano

Il quartiere più rinomato di Roma è Trastevere il quale mantiene intatto il suo fascino, nonostante la movida presente al suo interno. Tra le stradine strette del quartiere si possono ammirare i vicoli tipici romani, ornati da fiori, i diversi negozi locali, fino ad arrivare sul colle del Gianicolo, dove ammirare il panorama.

Il cimitero Acattolico di Roma

Nonostante possa suonare lugubre e sinistro, il cimitero Acattolico di Roma è uno dei luoghi più visitati dai turisti. Il sito sorge lungo le mura Aureliane, al di sotto della Piramide di Caio Cestio. La realizzazione risale al 1720 e al suo interno di trovano diverse tombe di personaggi illustri come Antonio Gramsci, Carlo Emilio Gadda, Enrico Coleman.

Via Appia

Una delle vie più antiche è Via Appia, la quale unisce la città di Roma a quella di Brindisi. Lungo il tragitto si trovano diverse catacombe sotterranee e monumenti come il Circo di Massenzio e il sepolcro di Cecilia Metella. Via Appia è considerata la prima importante strada costruita dai romani, per opera di Appio Claudio Cieco.

Arco di Costantino

In Piazza del Colosseo è d’obbligo soffermarsi sul grande Arco di Costantino, edificato nel 315 d.C. in onore della Battaglia di Ponte Milvio. Odiernamente l’arco si presenta come il meglio conservato di tutta la storia italiana, caratterizzato dalle fornici e dalle arcate di passaggio.

Le catacombe romane

Tra le sei catacombe più belle di Roma non può mancare una visita guidata all’interno della loro affascinante storia. La catacomba di San Callisto rappresenta uno dei primi siti di sepoltura dei cristiani. La catacomba di Pretestato affascina da sempre tutti gli amanti dell’arte, tra le più ricche di affreschi, ubicata in Via Appia Pignatelli. La catacomba di Santa Tecla è un importante sito di interesse archeologico, dove sono conservate le immagini a raffigurazione degli Apostoli di Cristo.

Tra le altre catacombe si trovano: la catacomba di diritto privato Ipogeo di Vibia e le catacombe di Priscilla, a Villa Torlonia, scavate per ben 13 km di percorrenza sotterranei, per un grado di difficoltà medio. Il prezzo completo per prenotare un tour nelle catacombe romane si aggira intorno ai 90 euro.

Villa Adriana

Nonostante alcuni km di percorrenza anche la Villa Adriana rientra all’interno delle meraviglie romane. Il sito di interesse si trova a Tivoli, costruita per volere dell’Imperatore Adriano nel II secolo d.C. ad oggi una delle aree verdi più affascinanti della regione Lazio. Dal 1999 la Villa Adriana fa parte dei Patrimoni dell’umanità dell’UNESCO.

Cosa fare a Roma

Oltre alle attrazioni storiche, religiose e culturali, Roma offre ai suoi residenti e al flusso turistico la possibilità di cimentarsi in diverse attività, molte delle quali all’aria aperta a stretto contatto con la natura. Gli appassionati di cammini possono cimentarsi in diversi itinerari per trekking, oppure decidere di partire alla volta di un viaggio in bicicletta, grazie ai diversi servizi di bike sharing presenti.

Le diverse attività si adattano a tutta la famiglia e si estendono anche alle campagne circostanti per passeggiate e trekking a cavallo, ma anche attività sportive come il parapendio, il rafting e le immersioni. Gli amanti della movida possono trovare diversi locali notturni, oppure decidere di concedersi una visita presso Cinecittà.

Cosa mangiare a Roma

Roma ospita una ricca rete di servizi ristorativi tra bar, ristoranti di lusso, trattorie, pizzerie, paninerie e quant’altro. Tra i primi piatti romani si trovano i tonnarelli cacio (pecorino romano) e pepe; il sugo all’abbacchio, gli spaghetti alla carbonara, ma anche il sugo all’amatriciana. La gricia è un piatto a base di pasta, generalmente spaghetti, a base di guanciale, pecorino di Amatrice, strutto, pepe nero e sale grosso.

Le seconde portate tipiche romane comprendono i fagioli con le cotiche, la pelle del maiale, ma anche arista, coniglio, trippa, involtini di carne al sugo, saltimbocca alla romana (fettine di vitello con sale, pepe, burro, prosciutto, salvia e vino bianco). La proposta dolciaria si snoda tra i dolci più poveri a base di ricotta, frutta secca, spezie, miele e marmellata; crostate di ricotta e cioccolato; crostata di ricotta e visciole, i famosi maritozzi alla panna, le ciambelle fritte romane (unte e ricoperte di zucchero). 

Dove dormire a Roma

Le proposte alberghiere per dormire a Roma vanno dagli hotel di lusso a 5 stelle, agli agriturismi per famiglie alle porte della campagna romana, alle case e agli appartamenti in affitto, ai campeggi e agli affittacamere per rispondere a tutte le diverse esigenze e possibilità economiche. Tra le opzioni più scelte citiamo l’Hotel Priscilla in Via Calabria 17/19 a 3 stelle; l’Hotel Mascagni in Via Vittorio E. Orlando 90, il Camping village I Pini Family Park in Via Delle Sassete 28 a Fiano Romano, ma anche il The Hive Hotel a 4 stelle in via Torino 6, Stazione Termini.

Potrebbe interessarti