Home A piedi I migliori sentieri per trekking nelle Seychelles: la guida completa

I migliori sentieri per trekking nelle Seychelles: la guida completa

da Serena

L’arcipelago delle Seychelles è una delle mete turistiche più visitate di sempre. Oltre alle acque cristalline e alle spiagge rinomate si trovano anche diversi sentieri dedicati al trekking. La bellezza paesaggistica dei luoghi permette di vivere una vacanza alternativa immersi nella natura, rinunciando ai mezzi tradizionali di trasporto. Per scoprire i migliori sentieri per trekking nelle Seychelles non ti resta che proseguire la lettura dell’odierna guida!

Per raggiungere l’arcipelago delle Seychelles, situato a nord-est del Madagascar, parte dell’Oceano indiano e del continente africano, si possono prendere in considerazione i punti di partenza degli Stati circondanti quali Zanzibar, Maldive, Mauritius, Riunione, le Comore o Mayotte. Il territorio delle Seychelles è suddiviso in 25 distretti, racchiusi all’interno delle isole maggiori, ognuna delle quali offre diverse attività vacanziere come il trekking.

I migliori itinerari per trekking alle Seychelles

L’arcipelago delle isole Seychelles offre diversi itinerari per gli appassionati di trekking. Una volta muniti di tutta l’attrezzatura e l’abbigliamento, comprese le calzature, più idoneo non resta che scegliere quale meta affrontare e spingersi in un viaggio alternativo a stretto contatto con la natura. Uno dei sentieri per trekking più famoso, adatto anche ai principianti, è la Vallée de Mai, a Praslin. 

Sentiero Vallée de Mai

Il sentiero Vallée de Mai, a Praslin, è paragonato alle bellezze del ‘Giardino dell’Eden’ ed è caratterizzato dalla presenza di palme originarie del luogo, racchiuse in una porzione di foresta incontaminata. Dal 1966 le autorità governative delle Seychelles hanno dichiarato la foresta come parte dei luoghi protetti dell’arcipelago, sanciti dall’UNESCO. Al suo interno si possono ammirare le specie presenti nella flora e nella fauna, in particolar modo il Coco de Mer, una delle noci più grandi del mondo presenti in natura. Il sentiero può essere percorso in circa 2/4 ore, preferibilmente nelle ore diurne. Il sentiero è aperto tutti i giorni nei seguenti orari: 8.00 – 17.30. Il prezzo del biglietto d’ingresso ammonta a 20/25 euro. 

Sentiero Copolia Lodge Trail

Il sentiero Copolia Lodge Trail, a Mahé, si trova ubicato nel cuore del Morne Seychellois National Park a 490 metri di altitudine. Per visitare a pieno Copolia Lodge Trail è necessario attraversare la foresta e godere a pieno del panorama dell’altopiano che si affaccia direttamente sul Parco Marino St. Anne e sulla cittadina di Victoria. All’interno della foresta si possono ammirare diverse specie parte della flora e della fauna. Il percorso completo, andata e ritorno, richiede almeno 2 ore di tempo mentre per raggiungere l’inizio del sentiero è possibile affidarsi al servizio bus.

Sentiero Glacis Trois Frères

Rimanendo ancora a Mahé è possibile spingersi lungo le vie del sentiero Glacis Trois Frères, particolarmente adatte per tutti gli appassionati di trekking. L’unica pendenza, a difficoltà di percorrenza bassa, è rappresentata da una salita che si allunga per circa 300 metri prima di raggiungere un’area panoramica. Da qui è possibile ammirare il Parco Marino St.Anne e la città Victoria, per un tempo medio di percorrenza di soli 60 minuti e un servizio autobus attivo fino a sera.

Sentiero Morne Blanc

Il Morne Blanc si trova a Mahé e presenta una difficoltà media, non adatta agli escursionisti principianti. La risalita del Morne Balnc si estende tra vecchie piantagioni di tè, fitta vegetazione e fauna. Il percorso fino all’area panoramica è sconsigliato alle persone affette da disturbi fisici e patologie. In questo caso si rende necessario munirsi di viveri essenziali come l’acqua durante la camminata di circa 1,5 ore. Per raggiungere il sentiero si deve partire da Sans Soucis, proseguendo verso Port Glaud.

Sentiero Anse Major Trail

Il sentiero Anse Major Trail, a Mahé, si estende all’interno del Morne Seychellois National Park lungo la costa rocciosa. Nonostante l’apparente difficoltà il percorso si adatta anche agli appassionati principianti, per una percorrenza media tra andata e ritorni pari a circa 2 ore. Per raggiungere l’ingresso del sentiero si possono sfruttare i servizi pubblici, come il bus, oppure le auto a noleggio.

Sentiero Anse Marron

Il sentiero Anse Marron si trova invece a La Digue, tra i più visitati ogni anno. Il livello di difficoltà di questo percorso si adatta agli appassionati di trekking più esperti a causa dell’assenza di strade e viottoli contrassegnati. Al termine della camminata il sentiero si affaccia sulla caratteristica spiaggia di Anse Marron, delimitata soltanto dalla presenza di rocce granitiche. Il tempo medio di percorrenza in questo caso si estende tra le 4 e le 5 ore sotto la guida del personale esperto. 

Sentiero Fond Ferdinand

A Praslin si può optare per il sentiero Fond Ferdinand, sotto una difficoltà di percorrenza media che vale la fatica del viaggio. All’interno del percorso è possibile avventurarsi tra le meraviglie della riserva naturale Fond Ferdinand aperta nel 2013, per ammirare la flora e la fauna del luogo. Il tempo medio di percorrenza, tra andata e ritorno, è di circa 2/4 ore sotto la guida inclusa del personale preparato. Il sentiero è aperto tutti i giorni e il costo del biglietto ammonta a 10 euro. 

Sentiero Dans Gallas

Il sentiero Dans Gallas, a Mahé, è un altro percorso riservato agli appassionati di trekking di livello superiore. Dopo un grado di difficoltà di percorrenza, caratterizzato da pendenze e salite ripide e rocciose, è possibile ammirare l’intera baia di Beau Vallon, ricca di fascino e di storia. Il percorso presenta una durata media di circa 3 ore, sotto la guida del personale esperto.

Sentiero Grand Anse, Petite Anse & Anse Cocos

Il sentiero Grand Anse, Petite Anse & Anse Cocos si trova a La Digue ed è rappresentato dalle tre spiagge che lo caratterizzano. In una sola escursione è possibile ammirare tutte le spiagge, affrontando pendenze più o meno rocciose, sotto la guida del personale esperto. E’ possibile concedersi una sosta e un bagno nelle acque cristalline, ammirando la bellezza della barriera corallina soggetta a particolari restrizioni a seconda del periodo dell’anno. L’intero percorso presenta una durata media di circa 3 ore. 

Sentiero Glacis La Réserve

Il sentiero Glacis La Réserve, a Mahé, è caratterizzato da una serie di frecce incise sul granito roccioso, grazie alle quali si può sopraggiungere all’aerea panoramica mozzafiato che si affaccia direttamente sulla costa orientale. Il percorso presenta una difficoltà media e un periodo di percorrenza pari a circa 2 ore. 

Sentiero L’Union Estate & Anse Source d’Argent

Il sentiero L’Union Estate & Anse Source d’Argent, a La Digue, può essere affrontato sia a piedi che in bicicletta. Il parco comprende diverse piantagioni di cocco, flora e fauna caratteristiche del luogo e persino un negozio di souvenir dove fermarsi alla ricerca di un cadeau o di un semplice ricordo di viaggio. Il percorso si adatta a tutti gli appassionati di trekking e presenta una durata media di 2 ore. Il sentiero è aperto tutti i giorni e il costo del biglietto è di 6,40 euro. 

Sentiero Nid d’Aigle

Il sentiero Nid d’Aigle, a La Digue, si adatta agli appassionati di trekking di livello avanzato. La scalata del Nid d’Aigle si estende per 333 metri, tra fauna e flora, sino ad affacciarsi sulla vista panoramica. In quest’ultima è possibile usufruire del servizio di ristorazione presente e del taxi per l’andata e il ritorno dal sentiero. Il tempo medio di percorrenza si estende per circa 2 ore. 

Sentiero Salazie

A Mahé si trova anche il sentiero Salazie, caratterizzato dalla presenza di piantagioni di tè e foreste di mogano. Il percorso, a causa delle fitta foresta e della scarsa visibilità diurna, si adatta agli appassionati di trekking più esperti guidati dal personale preparato, per un tempo medio di percorrenza di circa 3 ore. 

Sentiero Vacoa Nature Trail

Ancora a Mahé si trova anche il sentiero Vacoa Nature Trail, della durata minima di soli 30 minuti. Il percorso si adatta a tutti gli appassionati di trekking, compresi i principianti. Al suo interno è possibile ammirare le meraviglie della flora e della fauna oltre il fiume Dauban e della famosa specie vegetale Vacoa.

Altre esperienze alle Seychelles

Oltre al trekking le isole delle Seychelles offrono ai turisti diverse attrazioni e attività, rimanendo sempre a stretto contratto con la natura incontaminata e le spiagge. A seconda della località scelta è possibile ammirare le tartarughe giganti a Curieuse Island, le tartarughe verdi nell’atollo di Aldabra. Gli appassionati di snorkeling possono trovare diverse attività in cui impegnarsi al largo di Praslin. 

In tutte le isole dell’arcipelago si può noleggiare una bicicletta, alternando i percorsi alla barca a vela. A Bitter Rock, all’interno di Mahé, ci si può dedicare alle immersioni subacquee, oppure alle camminate più rilassanti nella natura e nelle spiagge. Mahé offre inoltre, a tutti gli appassionati del mondo equestre, la possibilità di visitare l’isola a cavallo, spingendosi sulla spiaggia sino a riva.

Le migliori strutture dove dormire e mangiare alle Seychelles

Le isole più visitate dell’arcipelago delle Seychelles sono, senza ombra di dubbio, Mahè, Praslin e La Digue. Scegliendo di pernottare a Mahé è possibile soggiornare a Beau Vallon, nei pressi della spiaggia, nella struttura alberghiera Constance Ephelia Resort, nelle suite più lussuose dell’isola. Anche L’Oasi Guest House offre alla clientela un servizio camere e ristorante di tutto rispetto.

A Praslin è consigliabile alloggiare all’interno del The Marine Park Cottage, un complesso di ville che si affacciano sulla spiaggia, dotate di comfort e servizi ristorativi. In alternativa si può pernottare alla Cote d’Or Chalets, dotato di cucina privata oppure di servizi ristorativi a poca distanza dalla struttura. La Digue offre la possibilità alla clientela di alloggiare nella Pension Hibiscus, dove poter noleggiare biciclette e raggiungere la spiaggia in breve tempo. Etoile Labrine mette a disposizione dei turisti case private e un servizio ristorativo, oltre alla possibilità di noleggio bike.

Potrebbe interessarti